INDUSTRIA 4.0 - INCENTIVI ALL'INNOVAZIONE

INDUSTRIA 4.0

Dopo un 2017 caratterizzato dalla positiva accoglienza da parte delle imprese nei confronti delle misure di incentivo agli investimenti, il Governo ha confermato e ampliato gli strumenti a disposizione dell’industria manifatturiera nazionale per agganciare la Quarta Rivoluzione Industriale.

La legge di Bilancio 2017 aveva introdotto il Piano Nazionale Industria 4.0, con cui il governo offriva vantaggi e sgravi fiscali, per un importo complessivo di circa 13 miliardi di euro, alle aziende di qualsiasi dimensione che avessero deciso di investire in beni strumentali nuovi e in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) mirati alla trasformazione dei processi produttivi.

La normativa di Industria 4.0 offre l’opportunità di vantaggi fiscali dell’Iper ammortamento 250% e del Credito di Imposta del 50% sulla Ricerca e Sviluppo (CIRS).

Industria 4.0 vuole incentivare un sistema aziendale intelligente dove la connessione di macchine, uomini ed informazioni permette di migliorare le performance e ridurre gli sprechi, anche energetici.

L’industry 4.0 passa per il concetto di smart factory che si compone di 3 parti:

  • Smart production: nuove tecnologie produttive che creano collaborazione tra tutti gli elementi presenti nella produzione ovvero collaborazione tra operatore, macchine e strumenti.
  • Smart services: tutte le “infrastrutture informatiche” e tecniche che permettono di integrare i sistemi; ma anche tutte le strutture che permettono, in modo collaborativo, di integrare le aziende (fornitore – cliente) tra loro e con le strutture esterne (strade, hub, gestione dei rifiuti, ecc.).
  • Smart energy: tutto questo sempre con un occhio attento ai consumi energetici, creando sistemi più performanti e riducendo gli sprechi di energia.

La chiave di volta dell’industry 4.0 sono i sistemi ciberfisici (CPS) ovvero sistemi fisici che sono strettamente connessi con i sistemi informatici e che possono interagire e collaborare con altri sistemi CPS. Questo sta alla base della decentralizzazione e della collaborazione tra i sistemi, che è strettamente connessa con il concetto di industria 4.0.

Cos’è

Ciò che riguarda noi:

Smart production: nuove tecnologie produttive che creano collaborazione tra tutti gli elementi presenti nella produzione ovvero collaborazione tra operatore, macchine e strumenti.

  • Maggiore integrazione tra le macchine e i sistemi di controllo, in altre parole «le macchine ci parlano» , ma anche «noi parliamo alle macchine».
  • Serve una iterazione bidirezionale tra macchine e loro controllori.

A chi è rivolto

  • macchine utensili per asportazione,
  • macchine utensili operanti con laser e altri processi a flusso di energia (ad esempio plasma, waterjet, fascio di elettroni), elettroerosione, processi elettrochimici,
  • macchine utensili e impianti per la realizzazione di prodotti mediante la trasformazione dei materiali e delle materie prime, macchine utensili per la deformazione plastica dei metalli e altri materiali.

Requisiti delle macchine

  • Controllo per mezzo di CNC e/o PLC;
  • interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program;
  • integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo;
  • interfaccia tra uomo e macchina semplici e intuitive;
  • rispondenza ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del lavoro.

Altri requisiti

  • Inoltre tutte le macchine sopra citate devono essere dotate di almeno due tra le seguenti caratteristiche per renderle assimilabili o integrabili a sistemi cyberfisici;

  • sistemi di telemanutenzione e/o telediagnosi e/o controllo in remoto;
  • monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori e adattività alle derive di processo;
  • caratteristiche di integrazione tra macchina fisica e/o impianto con la modellizzazione e/o la simulazione del proprio comportamento nello svolgimento del processo (sistema cyberfisico);
  • dispositivi, strumentazione e componentistica intelligente per l’integrazione, la sensorizzazione e/o l’interconnessione e il controllo automatico dei processi utilizzati anche nell’ammodernamento o nel revamping dei sistemi di produzione esistenti.